Verbale Commissone Scuola Comuntà 15 maggio 2013

News » Verbale Commissone Scuola Comuntà 15 maggio 2013

di renata pironirenata pironi 20 May 2013 20:07

Presenti: prof.ssa Annalisa Callegaro, prof. Michele Crudo, dott.ssa Giulia De Monte, prof.ssa Lucia Leombruno, prof.ssa Maria Matera, prof.ssa Simonetta Muzio, sig.ra Mariastella Picardi, prof.ssa Barbara Spitalieri, dott.ssa Laura Turuani, sig.ra Gloria Vaccari, prof.ssa Maria Concetta Vono, dott. Tommaso Zanella.

Odg: Sviluppo proposta sportello psicologico

Dopo un giro di presentazione dei membri della commissione e degli specialisti presenti, vengono esposti alcuni dubbi rispetto al progetto delineato durante l’ultima riunione (risponde effettivamente ai bisogni individuati all’inizio dell’anno dai genitori e condivisi dai docenti? Di cosa si tratta effettivamente, quali sono gli obiettivi? Dove reperire i fondi necessari per la realizzazione del progetto? Quale sarà lo spazio per la formazione dei docenti?).
La dott.ssa Turuani chiarisce che i bisogni individuati verranno affrontati nello sportello psicologico tenuto di persona agli insegnanti, mentre per quanto riguarda la parte online del progetto, si tratterebbe non di uno sportello psicologico per i ragazzi, quanto piuttosto di una community, un social network chiuso per gli studenti di Rinascita in cui osservare come avvengono le interazioni sul web. Agli insegnanti questo aspetto interesserebbe per capire come possono entrare nel mondo dei preadolescenti. La prof.ssa Muzio specifica che già da tempo la scuola comunità è interessata alla riflessione rispetto alle trasformazioni in direzione di una comunità di rete. La dott.ssa Turuani afferma che sarebbe interessante sviluppare uno sportello di discussione online piuttosto per i genitori, ma si tratta di un’ipotesi futura secondaria.
Per quanto riguarda il reperimento dei finanziamenti, la dottoressa specifica che, per quanto riguarda la Cariplo, fuori bando può essere proposto qualsiasi tipo di progetto, mentre i genitori propongono come eventuale contatto per il fund raising uno dei membri dell’assemblea, il sig. Paolo Gregotti, anche se avrebbero sperato in un’indicazione del Minotauro in questo senso.
La dott.ssa Turuani rinnova la necessità di condurre un’indagine preparatoria a scuola su come la tecnologia ha modificato le relazioni, l’apprendimento, la percezione del rischio, l’amore.
La prof.ssa Vono fa presente che a suo avviso un’indagine di questo tipo di fenomeni e lo sportello psicologico rispetto alle dinamiche scolastiche sono però due aspetti diversi, osservazione con cui la dott.ssa Turuani concorda, sostenendo di voler riservare l’indagine a un secondo momento.
La prof.ssa Callegaro, per quanto riguarda i fenomeni da osservare in presenza, propone di indagare le dinamiche che si creano in conseguenza dell’aumento del numero di tutorati per docente.
La prof.ssa Spitalieri mostra agli operatori presenti la piattaforma wikischool, per verificarne la compatibilità con il progetto proposto. Viene evidenziata la possibilità di forum a tema in cui tutti vedono tutti, il fatto che la messaggistica 1:1 per gli studenti sia stata smantellata ma forse sia possibile riattivarla, anche per garantire la comunicazione privata con l’esperto/moderatore. Si condivide che la grafica poco accattivante rispetto ad altre piazze e il fatto che l’ambiente venga già utilizzato per scopi didattici non favorirebbero la frequentazione da parte degli studenti, che potrebbero vedere anche questa nuova sezione della piattaforma come “imposta”. La piattaforma potrebbe essere invece lo strumento di comunicazione per i genitori, anche se la sig.ra Picardi fa presente che è già attivo il sito dell’Assemblea dei genitori, e la piattaforma è scarsamente utilizzata nelle classi.
La prof.ssa Vono e la prof.ssa Spitalieri ricordano che è già stato attivato in passato a Rinascita un ambiente virtuale per i ragazzi, Rinascibox, di cui la prof.ssa Callegaro ricostruisce l’origine e gli sviluppi fino alla chiusura. Si concorda di contattarne il responsabile, prof. Donegani, per esplorarne le potenzialità.
La sig. Vaccari e la prof.ssa Vono chiedono se ci sono dei dati rispetto all’utilizzo di questo ambiente da parte dei ragazzi, e in particolare la signora chiede per quale motivo i ragazzi di Rinascita dovrebbero frequentare il network della scuola piuttosto che un altro. Il prof. Crudo è inoltre interessato alle motivazioni per cui questo progetto può applicarsi particolarmente a Rinascita.
Si fa notare che per Rinascibox era sorto il problema delle autorizzazioni, che in wikischool non sussiste grazie alla firma del protocollo PUA.
Si apre una discussione riguardo ai cambiamenti positivi e negativi comportati dall’ingresso delle nuove tecnologie a scuola (entusiasmo e impegno degli studenti da una parte, aumento e indefinitezza della mole e dei tempi di lavoro creato dalla gestione della realtà virtuale parallela dall’altra, che rischia di “bruciare” la funzionalità del nuovo canale comunicativo, se non gestita la quantità di scambi; modifica dei ruoli e delle modalità comunicative).
La prof.ssa Vono fa presente la necessità di darsi delle priorità a fare delle scelte rispetto ai percorsi prospettati, visti i finanziamenti e l’ampiezza e la diversità delle proposte. La prof.ssa Muzio sottolinea la necessità di un progetto innovativo e allettante per ottenere questi finanziamenti.
La dott.ssa Turuani ribadisce quindi la priorità dello sportello psicologico tradizionale, che partirà sin da subito e verrà finanziato con i fondi dei genitori e per la cui stesura del progetto, di cui si occuperanno la dott.ssa Turuani stessa e la prof.ssa Muzio, è possibile utilizzare i documenti precedentemente prodotti. Il Minotauro si occuperà inoltre della redazione del progetto riguardante il social network dei ragazzi, che verrà realizzato successivamente e comprenderà un blog/forum asincrono sempre aperto e una chat a tema aperta con qualche esperto e la possibilità di mandare mail. Si è pensato di finanziare questa parte del progetto contattando le case editrici e i produttori di LIM.
Agli insegnanti è stato assegnato invece il compito di cominciare a descrivere come l’introduzione delle tecnologie sta modificando il mondo scolastico.
La sig. ra Picardi chiude l’incontro sottolineando la necessità di individuare un referente del progetto tra i genitori che possa far parte della Scuola comunità per gli anni a venire.
La prossima riunione è fissata per martedì 4 giugno, dalle 17 alle 18.30.

Discuss

Scrivi un commento

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License