Verbale Assemblea GdR (28 Gennaio 2017)

News » Verbale Assemblea GdR (28 Gennaio 2017)

di IlFioccoIlFiocco 03 Feb 2017 14:00

Segue verbale dell’ assemblea GdR del 28/01/2017.

OdG:
1) Aggiornamento sul nuovo Consiglio di Istituto (CdI)

2) Aggiornamento in merito alla riunione del 21/01/2017 relativa ai recenti accadimenti legati ad uso improprio di una chat creata da alcuni ragazzi di Rinascita

3) Aggiornamento in merito al recente provvedimento di blocco delle uscite didattiche

Si comincia dal punto 3). In data 25/01/2017 è stata emanata una circolare che prevedeva il blocco di tutte le uscite didattiche in quanto molte famiglie di Rinascita non hanno provveduto a pagare il contributo volontario. Il sollecito per il pagamento dell'intero contributo volontario (€150) ​è stato effettuato dalla scuola la scorsa settimana; solo in seguito alla mediazione di alcuni docenti e alle mail inviate da diversi genitori le uscite sono state sbloccate ed ​è stata concessa la proroga di una settimana per provvedere al pagamento della quota obbligatoria (8 euro assicurazione che copre i ragazzi dentro e fuori dalla scuola) inclusa nel contributo volontario. Come noto, dallo scorso anno, vi è stata l’eliminazione della quota relativa all’acquisto dei libri, mentre è rimasta valida la quota volontaria che servirebbe ad ampliare i servizi e l’offerta formativa. Posto che il livello e la qualità della scuola siano scesi parecchio, nessuno mette in dubbio l’utilità del contributo.
Vengono però identificati alcuni problemi in merito al mancato pagamento del contributo volontario (o almeno della sua quota obbligatoria di 8 euro relativa all’assicurazione):
a) Non è stato reso chiaro ai genitori la composizione del contributo volontario che, in parte, si è rivelato obbligatorio;

b) Le tempistiche dei solleciti sono state veramente strette. La circolare che interrompeva le uscite didattiche è stata emessa il 25/01 e le prime uscite erano previste due giorni dopo.

c) Dato che il contributo volontario era da pagare entro i primi giorni di giugno, non c’è stato preavviso rispetto alla circolare del 25/01. Rimane chiaro che non ci sia stata comunicazione in merito negli ultimi sei mesi in merito a questa problematica.

d) Non è stato fornito un prospetto che evidenzi la composizione del contributo in questione con le voci obbligatorie/volontarie.

e) La segreteria non lavora bene.

Viene invitata la prof. De Clario alla riunione. Nel suo intervento ci informa che, negli ultimi 4 anni, ha cercato di mediare tra tutte le posizioni: presidenza, genitori, insegnanti. De Clario ci informa di aver presentato le sue dimissioni, respinte dalla dirigenza, ed ora ritirate con una lettera del 31/01/2016.
De Clario ha maturato le dimissioni a seguito di un articolo comparso sulla prima pagina di Milano del Corriere della Sera in data 27/01/207 che titolava Le famiglie non pagano la quota. E la scuola Rinascita blocca le gite.
La quota dell’assicurazione saldata soltanto dalla metà degli studenti della scuola media milanese del Giambellino.
La situazione degli ultimi 4 anni è stata davvero pesante, ma in vista delle prossime iscrizioni e nell’ottica di risollevare la scuola, De Clario aveva chiesto a tutte le parti di tenere toni bassi. L’articolo, in prossimità delle iscrizioni, potrebbe rovinare il lavoro fatto da tutte le parti in gioco, con grande dispiacere di De Clario che lavora a Rinascita dal 1984 e non vuole sentirsi colei che ha visto la fine di Rinascita. (diversi genitori dissentono da questa interpretazione)​
De Clario sottolinea l’importanza del contributo volontario per l’ampliamento dell’offerta formativa e sottolinea che molte scuole d’Italia vivono del contributo dei genitori. L’andamento dei versamenti è calato soprattutto nelle classi 2° e 3°. Non viene chiarito se il calo sia percentuale o sulle cifre: viene fatto notare che gli iscritti nelle classi 3e dello scorso anno erano molto più numerosi.​
Al termine dell'AdG si decide di attendere che la segreteria comunichi l'andamento dei pagamenti al termine della nuova scadenza per decidere eventuali interventi per le quote assicurative che non dovessero ancora essere state corrisposte​. Si sensibilizzeranno i genitori all'importanza del contributo volontario.
Si sottolinea che:
1) Non è chiaro chi abbia fatto pubblicare l’articolo.

2) Nessuno fornisce i numeri per le iscrizioni online che pure sono accessibili alla segreteria​

3) Non tutti gli insegnanti sono abili alla didattica ed a mantenere la disciplina e questo causa problemi in molte classi.

4) Si rivela necessario che il Progetto di Rinascita venga nuovamente comunicato alle famiglie, possibilmente​ condensato​ affinché sia fruibile a tutti.

5) Un tempo i professori nuovi erano seguiti al loro ingresso nella scuola da un tutor. La maggior parte dei tutor se ne è andata ed i professori storici rimasti non hanno il tempo di fare da tutor alle nuove leve.

Per quanto concerne il punto 2). Vi è stata una riunione in data 21/01/2017 che ha avuto come conclusione una nuova iniziativa della Commissione Scuola-Comunità ​nell’ambito del progetto ERRARE per favorire un uso responsabile della tecnologia da parte dei ragazzi. Rimane ferma la responsabilità dei genitori di operare un controllo del cellulare dei propri figli.
Il problema è nato intorno ad un gruppo WhatsAp​ creato dai ragazzi a seguito della decisione della dirigenza di modificare l’orario della scuola senza una consultazione degli studenti. Esaurita la sua funzione “rivoluzionaria”, il gruppo è stato utilizzato da 2 o 3 studenti per postare immagini e commenti inappropriati. I ragazzi che hanno utilizzato il gruppo in modo improprio hanno subito una denuncia ad opera di una famiglia la cui figlia (non frequentante la scuola, ma cugina di uno studente di Rinascita) è stata presa di mira. Sulla chat erano presenti anche immagini di armi e commenti fatti a cuor leggero sulle stesse, nonché foto di cellulari che suppone potessero essere stati rubati. La polizia postale si è attivata su questi punti.
Al di là del progetto ERRARE e di quanto la scuola può fare per favorire un uso responsabile della tecnologia, è importante che i ragazzi informino immediatamente i genitori se vedono immagini o commenti non appropriati. E’ importante anche che i ragazzi “si scandalizzino” di certe immagini e commenti.
Al di là dei provvedimenti presi verso i ragazzi direttamente responsabili delle foto/commenti, sono stati convocati anche i genitori dei ragazzi che, pur non partecipando attivamente alla chat, erano ancora dentro il gruppo WhatsAp​ al momento della pubblicazione delle foto/commenti in questione. Ciò che non è piaciuto ai genitori, è stato il tono intimidatorio usato con i ragazzi a prescindere dalla gravità del loro coinvolgimento.
​Si sottolinea anche che sarebbe stato importante che tutti i genitori​ fossero informati tempestivamente di questo episodio e che non fossero convocati solo i rappresentanti di classe e i diretti interessati. Tanti partecipanti all'AdG infatti non sapevano nulla.
A proposito del punto 1). Si riassume la cronologia degli eventi per chiarezza e per evitare voci di corridoio, anche a seguito dell’articolo del Corriere citato sopra, che conteneva informazioni incomplete. Il CdI eletto alla fine dello scorso anno ha visto l’elezione di 6 candidati della lista di Rinascita e 2 dalla lista Soderini/Vespri. Una delle maestre di Soderini ha fatto ricorso perché in base ad una normativa, era prevista la presenza di 2 membri di Soderini in CdI. Il ricorso è stato accolto ed è stata sostituita una professoressa di Rinascita con la maestra di Soderini. La professoressa di Rinascita ha fatto a sua volta ricorso in quanto la suddetta normativa era stata sostituita da una più recente che stabilisce la necessità di 1 solo rappresentante per ogni plesso del comprensivo. Il sindacato ha chiesto un nuovo parere all’ufficio Regionale e questo ha sostenuto la validità del contro ricorso della professoressa di Rinascita. Si è dunque in attesa della riunione della commissione elettorale che convalidi la necessità di ritornare alla composizione del CdI originaria (quindi con 1 sola maestra di Soderini). Al momento dell’AdG non sono note le tempistiche e ci si domanda se le decisioni del CdI con l’attuale composizioni siano da ritenersi valide.
Seguiranno aggiornamenti sulla situazione.
Intanto, ai fini di una migliore collaborazione con ​la scuola, si chiede:
1) Il calendario degli eventi della scuola da qui a fine anno.

2) Per chi deve decidere se iscrivere figli a Rinascita, l’orario definitivo del prossimo a.s.

3) Una maggiore e migliore, nonché tempestiva, comunicazione dirigenza-genitori-insegnanti al fine di garantire la massima collaborazione e partecipazione delle parti

Laura Zanetti, Segretario GdR

Discuss

Scrivi un commento

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License