Scuola Comunità

Presentazione delle Commissione

Presentazione ai Nuovi Genitori

Composizione e organizzazione
La commissione è composta da docenti e genitori. Il numero è aperto e varia di anno in anno in base alle disponibilità delle due componenti coinvolte. Le riunioni durante l’anno scolastico sono circa otto, con cadenza varia, legata ai diversi impegni, comunque in giorni infrasettimanali e con orario orientativo dalle 17:00 alle 19:00.

Referenti e-mail
Franco Toffolet (IID) ti.orebil|teloffot.ocnarf#ti.orebil|teloffot.ocnarf
Rosanna Napolitano (III C) moc.essius-tiderc|onatilopan.annasor#moc.essius-tiderc|onatilopan.annasor

Obiettivi
Creare uno spazio dove genitori, docenti e alunni hanno la possibilità di costruire insieme progetti educativi.
Promuovere le relazioni scuola/famiglia/alunno individuando le aree di interesse e le criticità per la creazione di un contesto educativo condiviso.
Valorizzare il protagonismo degli studenti attraverso la raccolta dei suggerimenti del “Consiglio dei delegati” in tutti i contenuti affrontati dalla commissione.
Proporre e promuovere occasioni di incontro e scambio continuo tra i tre protagonisti della scuola comunità.
Affrontare le tematiche fondanti i valori di responsabilità, convivenza e partecipazione e individuare gli strumenti a disposizione della scuola per diffondere tali temi.

Cosa si fa
Questi alcuni fra gli argomenti/tematiche affrontate negli ultimi anni:
Patto di corresponsabilità: la commissione ha inizialmente steso il patto e si occupa con continuità del monitoraggio e della revisione del documento e della giornata dedicata alla firma del patto, in base al materiale prodotto e alle valutazioni espresse dagli studenti e dai genitori.
Cyber bullismo: nell’anno scolastico 2010/2011 la commissione ha organizzato una serie di iniziative formative rivolte a genitori e studenti a fronte di un caso emerso a scuola sull’utilizzo improprio dei social network. Nell’anno scolastico 2013/2014 il tema è stato ripreso nel contesto di un convegno nazionale organizzato dalla scuola.
Giornate a tema: la commissione organizza e promuove ogni anno la giornata dei diritti dei bambini, la giornata della pace e la giornata aperta di fine anno. In particolare stabilisce il tema specifico che caratterizza l’anno scolastico (ad esempio AS 2010/2011 la solidarietà, AS 2011/2012 l’inclusione, AS 2012/2013 la discriminazione di genere, AS 2013/2014 l’associazionismo, AS 2014/2015 memoria e gratitudine), aiuta nella preparazione del materiale da proporre e nella organizzazione delle diverse iniziative.
Verso una scuola amica delle bambine e dei bambini: Rinascita ha aderito a questo progetto triennale dell’Unicef nel 2009 impegnandosi a una riflessione attiva su quanto i diritti dell’infanzia fossero non solo formalmente riconosciuti ma anche effettivamente esercitati nella scuola. La commissione ha coordinato e organizzato le innumerevoli attività previste che riguardavano la distribuzione e raccolta degli strumenti di valutazione e dei questionari e le iniziative formative organizzate per genitori e studenti. Nell'AS 2014/2015 il progetto è stato rinnovato per un altro triennio.
Voto di condotta: la commissione nell’anno scolastico 2012/2013 ha terminato il lavoro principale dell’anno scolastico 2012/2013 di ridefinizione dei criteri per l’attribuzione del voto di condotta. L’obbligo legislativo di reinserimento di tale valutazione è stato integrato nel processo educativo di Rinascita affrontandolo alla luce di un percorso di sviluppo e crescita e allontanandolo il più possibile dalla sua valenza punitiva. La riformulazione dei criteri per l’attribuzione dei voti favorisce maggiore omogeneità di giudizio da parte dei docenti, migliore comprensione delle motivazioni del voto per i genitori, adesione più consapevole da parte degli studenti.
Sportello psico-pedagogico: con l’istituzione dello sportello psico-pedagogico si è concretizzato il precedente lavoro di riflessione e progettazione sulla opportunità/necessità di un intervento specialistico di supporto e sostegno alla componente docenti per affrontare casi specifici o di carattere più generale che possono coinvolgere una classe o l’intera comunità scolastica. Lo sportello al momento non è più attivo, ma si spera di poterne ancora beneficiare in futuro.
Oltre ai temi di carattere generale la commissione si occupa anche di risolvere eventuali emergenze nell'ottica della condivisione della responsabilità educativa tra scuola e famiglie (esempio il progetto sulle dipendenze “Errare” e il progetto sul Cyberbullismo).

Cosa può fare un genitore
Un genitore all’interno della commissione è sollecitato a portare il suo pensiero, le sue idee, la sua visione di scuola comunità, la sua progettualità. La commissione è un luogo aperto alla discussione e al confronto fra docenti e genitori. Ciascuno porta il proprio contributo nelle attività che istituzionalmente sono competenza della commissione ma può proporre temi e iniziative che promuovano la visione pedagogica di Rinascita.


Incontri commissione scuola comunità anno scolastico 2016/2017

Primo incontro 14 ottobre 2016 (Verbale Primo incontro Commissione a.s. 2016 2017)

Allegati:

Verbale Primo incontro Commissione a.s. 2016 2017
Verbali Commissione a.s. 2013 2014
Verbali Commissione a.s. 2012 2013
Progetto REGOLIAMOCI
Patto di corresponsabilità e Regolamento di disciplina degli alunni
Giornata dei Diritti dei Bambini 2012
Valutazione Condotta
Criteri Valutazione Condotta Comportamento
Giornata della Pace 2012
Giornata della Pace 2013
Laboratori Giornata della Pace 2013

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License